DIECI PUNTI FONDAMENTALI PER APRIRE UNA YOGURTERIA
  1. FORMAZIONE
    Non meno importante è l’apprendimento di tutte le competenze necessarie per una corretta produzione del Frozen yogurt. Grazie all’alta componente tecnologica degli ingredienti PreGel e alle macchine di nuova generazione (semiautomatizzate) produrre Frozen Yogurt non è un’attività complicata, tuttavia non è nemmeno una cosa che si possa improvvisare. È pertanto essenziale che tutte le persone preposte alla produzione del gelato seguano un corso di formazione, tenuto da un tecnico professionista.
  2. PROCEDURE BUROCRATICHE
    Per aprire una Yogurteria occorre innanzitutto aprire una partita IVA e registrarsi alla Camera di Commercio (nel settore imprese). L’iter prevede poi che si stipuli un contratto di acquisto o locazione del locale e che si richieda l’intervento della ASL competente per ottenere -mediante appositi controlli igienico-sanitari sul locale stesso- una licenza di somministrazione di cibi e bevande. Occorre infine presentare una comunicazione di inizio attività al proprio Comune e dotare tutto il personale dell’apposito libretto di idoneità sanitaria. Per gestire al meglio queste articolate procedure, è consigliabile rivolgersi a un commercialista già dalla fase di start-up.
  1. L’IMMAGINE
    Il punto vendita deve attirare l’attenzione dei passanti e indurli ad entrare. Molto importante è l’ingresso, che deve comunicare allo stesso tempo il prodotto e l’atmosfera del locale, invogliando una clientela la più vasta possibile a fermarsi. L’arredamento può variare nello stile (moderno o retrò, elegante o simpatico) ma deve sempre essere accogliente, luminoso e pulito. Laddove possibile, è bene prevedere almeno qualche sgabello o mensola, per permettere a chi lo desideri di avere un appoggio per consumare il proprio yogurt; mentre massima cura va sempre riservata all’aspetto del personale del negozio a contatto con la clientela: pulizia, cortesia e una divisa in ordine sono cruciali per ricevere l’approvazione dei consumatori.
  2. L’INNOVAZIONE
    Ampliare periodicamente l’offerta con nuove ricette e gusti originali è un ottimo sistema per mantenere alta la curiosità e l’attenzione della clientela, abituale e occasionale. Inserire un gusto del mese, seguire le specialità stagionali o proporre diversi abbinamenti può stimolare molto la clientela ad assaggiare prodotti nuovi e a tornare nel tempo. Avere un partner come PreGel è in questo senso un supporto importante, grazie alla sua costaste produzione di nuovi prodotti (lo Yogurt con i fermenti o quello biologico, per citarne alcuni) e alle tante, deliziose ricette che suggerisce ai suoi clienti. Se lo spazio lo consente, si può integrare l’offerta con prodotti diversi, quali frullati di frutta, crepes o Smoothies.
  3. FIDELIZZAZIONE
    Una Yogurteria di successo è una Yogurteria che ha cura dei suoi clienti nel tempo. Un buon rapporto qualità/ prezzo, un rapporto cordiale e amichevole con i clienti abituali e la promozione di iniziative quali carte fedeltà, sconti promozionali, eventi ed altre forme di premiazione possono fare la differenza e fidelizzare i consumatori, oltre che attirarne di nuovi grazie a un buon passaparola.